Meno zucchero nella dieta, più nella pelle

LA SCIENZA ANTI-ETÀ: ZUCCHERO NELLA PELLE E GEL ALLE PIASTRINE

“Meno zucchero nella dieta, più nella pelle. È la formula, non magica ma scientifica, per ridare all’epidermide elasticità e tono. Tutto dipende dalla corretta “alimentazione” di derma e matrice. Secondo Antonino Di Pietro, dermatologo e presidente dell’Isplad, International-Italian Society of Plastic Regenerative and Oncologic Dermatology, la minore capacità delle cellule di rigenerare le fibre di collagene e le molecole che costituiscono la matrice extracellulare alla base della diminuzione di compattezza, elasticità e tonicità della pelle – spiega Di Pietro è quello intrinseco o cronologico, che è un processo genetico e ormonale,  e quello estrinseco o foto-invecchiamento, provocato dalle offese continue causate da fattori esterni come i raggi Uv, il fumo e l’inquinamento. Uno dei meccanismi dell’invecchiamento intrinseco è proprio la disorganizzazione della matrice extracellulare. È una vera sfida alla chirurgia e ai filler botulinici quella che le aziende cosmetiche hanno avviato negli ultimi 10 anni investendo centinaia di milioni di euro. Parte dei quali destinati alla ricerca sulle cellule staminali, vera promessa risolutiva.”

Il Corriere della Sera, 02/04/2011

La Parola di Zoe Diana Draelos, M.D., Dermatology Times editorial adviser and consulting professor of dermatology, Duke University School of Medicine, Durham, N.C.

Che cos’è la Glicobiologia?

La Glicobiologia è lo studio dei glicani, che sono zuccheri. Gli zuccheri sono molto importanti nella comunicazione cellula-cellula e rappresentano l’ultima frontiera nella biologia della pelle.

La prima frontiera era genomica, che è lo studio dei geni umani a base di DNA. Il DNA è composto da quattro elementi: l’adenina, citosina, guanina e timina. Strutture di 254 unità possono essere formate da queste basi che forniscono il codice genetico per gli esseri umani, e il progetto genoma umano sequenziato è identificato da questi geni.

Ciò ha portato alla seconda frontiera, che era proteomica, lo studio di proteine che sono fatti da una ricetta indicata dai geni umani. Queste proteine sono costituite da aminoacidi, che possono produrre 16.000 strutture a quattro unità.

L’ultima e terza frontiera è glycobiologia, che si basa sugli zuccheri. La Glycobiologia è lo studio di 16 milioni di strutture a quattro unità e rappresenta il più ampio campo di studio ancora, consentendo una maggiore comprensione della fisiologia cutanea.

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci!

Hai bisogno di informazioni? Inviaci un'email e verrai presto ricontattato. Lo Staff di Makea Lady